giovedì 30 giugno 2011

omelette leggera con farina integrale e zucchine


Queste sono la mia salvezza quando non so che fare...

Ingredienti x 1 omelette:

-1 uovo
- 2-3 cucchiai d'acqua
- 1 cucchiaio colmo di farina integrale
- un pizzico di sale

- 1 zucchina
- a piacere un porro o preparato per soffritto
- prezzemolo fresco
- olio
- sale
- hemmental a cubetti o a fettine, grana, quello che più vi piace

Preparare le zucchine tagliandole a dadini e farle rosolare con olio ed eventualmente il porro, salare e lasciare cuocere per 10 minuti a fuoco vivo mescolando spesso. Aggiungere il prezzemolo.

In un piatto sbattere con una forchetta l'uovo, aggiungere l'acqua, la farina e il sale facendo attenzione a non lasciare grumi.

Scaldare bene una padella antiaderente con pichissimo olio (io bagno uno scottex di olio extra vergine e ungo bene la padella) e rovesciare il composto d'uovo.
Cuocere a fuoco medio fino a quando è quasi cotta e togliere dal fuoco.
Girare con l'aiuto di una paletta (o al volo se siete bravi ;-)) e cospargere prima di dadini di formaggio e poi di zucchine.

Richiudere a metà e rimettere sul fuoco per quialche minuto (per far sciogliere il formaggio).

E ecco servita! Il monello se ne mangia una intera!!

Con questa ricetta partecipo a :


martedì 28 giugno 2011

soia e monello...


Questo post lo dedico a MammaViò che mi ha "iniziata" alla coltura della soia!

La nuova attività preferita del monello è "le buccine di soia" ovvero togliere le buccine verdi dai germogli...sì poveri germogli perchè passati dalle sue mani in pochi sopravvivono! :-)



alla fine rimane sempre a giocare solo con le buccine...travasa, ritravasa, rovescia...
ma magiarli no...ancora non li apprezza, li assaggia e poi me li restituisce dicendo: mamma mangia!



lunedì 27 giugno 2011

dirigibile, ops! rotolo al cioccolato e cocco


Ecco il mio rotolo dirigibile in versione cioccolatosa.
L'ho fatto da portare ad una neo mamma (quella del pesciolino presina) che in gravidanza, a causa del diabete, non aveva potuto assaggiare la prima versione!

E' un pan di spagna arrotolato fatto come quello precente, ma molto più gustoso!

Ingredienti Ripieno:

1/4 di panna fresca da montare
1/2 tavoletta di cioccolato fondente
cocco in polvere
1 cucchiaio di zucchero a velo

Montare la panna con il cucchiaio di zucchero a velo e sciogliere il cioccolato fondente. Unire delicatamente la panna al cioccolato ottenendo una spuma omogenea. Lasciare raffreddare una mezz'ora in frigo.

Srotolare delicatamente il rotolo e spalmate il composto al cioccolato, poi spolverate il cocco e richiudete il rotolo.

Spalmate il rotolo di con la crema avanzata e spolverate ancora di cocco.

Lasciare in frigo per almeno un'oretta. Servire freddo.

un succo rimasto in frigo un po' troppi giorni? ci faccio un disegno!


Il monello dopo aver fatto un'ora di Action Painting con i colori a dita (a sentire la parola ride come un matto! In più lui non dipinge, si impregna le mani di colore e via: sgocciola, picchia, sbatte, batte le mani, alla fine ha colore ovunque), voleva ancora colorare...ho aperto il frigo nella speranza di un'illuminazione...sì! Un succo aperto da un po!

Bicchiere, pennello e via!! Abbiamo anche fatto la pioggia di succo!
Alla fine non abbiamo sporcato molto...solo un po' di appiccicaticcio!

Chiaramente sul foglio non rimane molto colore, ma dipende dal succo! Quelli di more, mirtillo o barbabietola sono i più indicati!

venerdì 24 giugno 2011

una battaglia...condominiale!! ( aereo origami )

non si tratta della solita lite comdominiale ma una vera e propria battaglia con aerei e palline!!
Questo è quello che è successo a casa nostra ieri sera!
Non so se si siano divertiti più i bimbi o i grandi...
Io abito in un condominio costituito da due palazzine basse e la "lite" è avvenuta nell'aera di mezzo... da balconi a giardini...
non ho foto a testimoniare l'evento ma vi assicuro che mi sono divertita un sacco pure io!
A volte basta rimanere in balcone per giocare in compagnia!

di seguito trovate il mio modello base...quello super collaudato, facile e veloce, che faccio da quando ero piccola, insegnatomi dal mio babbo!




Il papi ne fa invece uno tutto strano che "plana"...posterò anche quello!
buon divertimento!


martedì 21 giugno 2011

cosa fare in una giornata piovosa... (seconda parte) percorso per palline in cartone


visto che il primo gioco è durato ben poco ecco il secondo...due belle scatole di cartone (una di riso e una di pasta) con discesa e fori per far cadere una pallina!

Ovviamente il monello ha preferito utilizzare i pesciolini!! E come se la rideva!!!
Nonostante la precarietà del gioco, questa volta è resistito fino ad oggi!!

L'idea l'avevo trovata su un sito inglese (o americano), forse da un link di mammafelice...
ho provato a cercare un po' ma non lo trovo +!

lunedì 20 giugno 2011

cosa fare in una giornata piovosa... (prima parte) riciclare una vaschetta in polistirolo


Buono il gelato che ci hanno portato degli amici venerdì sera!!
ma anche bello divertirsi a fare un gioco nuovo...durato 30 secondi!!!!

E sì perchè l'abile monello ha subito spezzato le ali (le ho rinforzate poi con degli stuzzicadenti)

Per tagliare bene il polistirolo ho utilizzato un taglierino con lama estrabilile come se fosse un seghetto
(piano, piano sù e giù, così non ha fatto "i pallini").

Io per motivi di tempo (è venuto un po' sgorbietto) l'ho colorato con dei pennarelli indelebili; sarebbe venuto meglio, e un pochino irrobustito, se lo avessimo colorato con tempere o acrilici (all'acqua).

...

E VOI??
cosa ci avreste fatto con la vaschetta??
dai sono curiosa!!!

Ps. non si vince nulla...pura curisità!! ;-)

venerdì 17 giugno 2011

allattare a 25 mesi

Mami: ma non ti sei ancora stufato della tetta?
Monello: no!
Mami: sicuro, sicuro, sicuro?
Monello: no, no, no, latte i mucca chifo!

ecco appunto...dopo un po' di mesi di incertezza sul fatto che fosse giunto o meno il momento di abbandono della tetta, sul mio continuo documentarmi sui pro e i contro...sono giunta a questa conclusione: avendo quasi risolto, più che felicemente, i continui risvegli notturni (ora siamo al massimo a 2!!!!) e avendo eliminato l'associazione tetta-nanna, non vedo perchè dovrei togliere una coccola "speciale" che ad entrambi fa piacere. Ormai non si tratta più di allattamento, di latte ne ho ben poco, si tratta di una richiesta di affetto quando torno dal lavoro, prima di addormentarsi la sera e ogni tanto al mattino prima di alzarsi. So che potrebbe essere benissimo sostituta con altro tipo di coccole, ma per il momento va bene così.

Il mio grosso problema erano i risvegli notturni! La stanchezza che generavano e tutto il peso della giornata da sopportare. Dopo 2 settimane di discorsi, discussioni, pianti... ora siamo riusciti a trovare un nuovo modo di addormentarci (tanti massaggini sul pancino e una canzoncina, una storiella della pimpa o "i sogni".

Ho letto molto sul fatto dell'alltamento oltre i 12 mesi, me ne sono sentita dire di cotte e di crude, mi ero quasi convinta che non fosse una cosa giusta, ma alla fine credo che ogni bimbo sia un caso a sè: io a 8 mesi ho deciso che della tetta non ne volevo sapere, con la disperazione di mia mamma che si è barcamenata tra tutte le mie mille intolleranza alimentari e non, mio fratello ha ciucciato felice oltre i 2 anni e ora è un razazzo in gamba, autonomo e sta facendo la specialistica di architettura...

Quindi...il monello durante il giorno sta dalla nonna felice, ieri alla prova dell'asilo è stato bravo e non mi ha quasi cercata, lo vedo crescere sereno, ora gli è anche passata la fase "ti spingo" (credo che fosse un problema di comunicazione, ora che parla un po' di più si esprime parlando e non facendo).
Quindi...non vedo perchè destabilizzarlo togliendogli una coccola che per lui è importante!


alla fine non sono così poche le mamme che allattano "oltre"
vi rimando a questo link! su genitorichannel
ce ne sono da leggere delle belle!!!



mercoledì 15 giugno 2011

tangram anche per il monello


Ecco qui cominciamo dal semplice! Con il monello abbiamo cominciato a giocare con questo modello stampato su cartoncino (Questo ho provato a farlo io ma su google se ne trovano a non finire!).
Spero di riuscire a farlo anche in legno!



qui trovate una bereve descrizio e a alcuni esempi di utilizzo!

martedì 14 giugno 2011

un pesciolino per un nuovo arrivato...tutorial

Tornata dalle vacanze e presa dai migliori entusiami mi sono messa a fare un "ciucia ciucia" per il bimbo di una mia amica...appena nato!
così rovistando tra quello ch avevo nell'armadio ho recuperato della spugna verde, del pile, del filo per cucire verde e del filo da ricamo giallo.
Ho tagliato 2 sagome di spugna e le ho cucite insieme ad un avanzo di pile nel seguente ordine:
spugna+spugna+pile, lasciando un'apertura per poter rigirare il tutto.
Ho fermato poi la cucitura facendo un bordino tutto intorno e ho "ricamato" l'occhio e la branchia.
Alla fine ho rifinito con il filo giallo...
...hem...
più che un "ciucia ciucia" sembra una presina!!!
vabbè non tutte le ciambelle vengono con il buco! Ma il pesciolino presina arriverà lo stesso al destinatario perchè fatto comunque con amore!
Ha subito preso il suo posto accanto ad un complentino estivo!

aggiornamenti...


ecco un po' di foto della nostra bella vacanza, grazie al tempo che ci è stato clemente!
Sono passati in fretta ma con ritmi lenti, scanditi da taaaaaanto sonno!
Ne avevamo bisogno tutti!

Quante cose nuove ha scoperto il monello! I rondinini, la passione per il gelato (prima lo mangava ma non così di gusto!), i "ciuffi", i trattori, le barche da pesca, la spiaggia, i giochi... e tanto tempo con mami e papi!


Hanno portato anche un po' di cambiamenti e novità:

- io continuo con la mia bella dose di "fiori", mi stanno veramente aiutando a mandare via quello stato di perenne incertezza!

- il monello è senza pannolino da 2 giorni! Bisogna ricordargli ogni mezz'ora di fare pipì (dalla nonna ogni due ore... mah) ma di giorno ci siamo quasi.

- il monello questa notte non ha ciucciato dalle 23.00 alle 6.00, dico bene 7 ore!!! si è svegliato alle 2.30 ed è venuto nel lettone, si è riaddormentato e così ha tirato fino a quando si è alzato il papi!!
(questo è stato un duro lavoro di forza, sigh! il monello non voleva cedere e la notte ha provato a disperarsi anche per 1 ora, ero sul punto di gettare la spugna...ma alla fine i risultati si stanno vedendo. La mia era ingenua speranza che si stancasse da solo della tetta, ma così non è stato e a questo punto abbiamo fatto un patto: la tetta si fa solo come coccola e NON si fa la notte, cascasse il mondo!!)

- mami e papi sono riusciti a rilassarsi ed ora sono più sereni; mami e papi ora cercheranno di ritagliarsi qualche momento in più soli soletti.

(con un attimo di pazienza metterò insieme luighi e foto dei lidi ferraresi!)

lunedì 13 giugno 2011

eccomi di ritorno....


....dopo 10 giorni di mare, 10 giorni di relax, 10 giorni di SONNO!!
e sì ci siamo fatti tutti e  3 delle gran belle ronfate!
Ottimo traguardo!!
Domani posterò i dettagli!

mercoledì 1 giugno 2011

maggio!!


ecco con il consueto calendario!
evento del mese: Compleanno del monello con giochi e festeggiamenti ad oltranza...ancora ad oggi ci chiede di spegnere le candeline!
E poi il "parco grande", il parcogiochi vicino a casa, dove il monello ha cominciato ad avere un po' di indipendenza e libertà, il nuovo arrivato...un cuginetto peloso e una colazione a sopresa del papi (una mattina ha perso il treno e ci ha portato a casa le brioches!)

Un altro mese è scappato via veloce, con tante cose sempre da fare ma anche tanti bei momenti da ricordare! Siamo già pronti a ripartire!

Con questo post partecipo all'iniziativa di MammaSorriso!

prima notte senza tetta...forzata

e sì come primo cambiamento occorre recuperare un po' di sonno e fino a quando il monello continuerà a ciucciare la notte me lo scordo...così ieri ho cominciato a spiegargli che la tetta si fa solo per addormentarsi e la mattina quando spunta il sole, che la notte è fatta per dormire e la mamma è stanca di svegliarsi, in più che le tettine fanno hai...(l'altra sera ci siamo addormentati insieme nel lettino e nel sonno mi ha mozzicato a sangue...non vi dico il dolore...ho ancora i postumi da curare...ho rititato fuori l'arsenale di creme da ragadi). (ho provato già con vari rimedi "dolci" ma non ho ottenuto quasi nulla..)

Chiaramente a parole è una cosa i fatti sono stati altri...si è svegliato dopo un'oretta e voleva ciucciare...ho tenuto duro, ha pianto, si è arrabbiato, ha singhiozzato...(mi si stringe il cuore ancora ora a ripensarci...) ma alla fine dopo tante rassicurazioni, mille parole, mille carezze e qualche storiella della pimpa, dopo un'ora e mezza di lotta si è addormentato. Chiaramente stanco dalla crisi ha dormito profondamente e ha tirato le 4.45. Così l'abbiamo fatto venire nel lettone e gli ho detto che stava spuntando il sole, che era stato bravissimo e che da bimbo grande aveva dormito nel suo lettino senza tetta. A quel punto ha fatto 2 ciuciate di numero, si è girato dall'altra parte e si è riaddormentato.

Io non sono riuscita a chiudere occhio tutta notte...avevo l'orecchio teso, per paura che si svegliasse piangendo...so di dover tenere duro, è arrivato il momento di dargli un limite...Davide, credo come tutti i bimbi, chiede e chiede e io non sono mai stata i grado di dare uno stop.

Va bene le coccole, va bene le coccole esclusive con la mamma ma la notte è fatta per fare la nanna...

Questa mattina abbiamo parlato di questa notte del fatto che fosse arrabbiato perchè voleva la tetta e lui mi ha detto che la si fa quando spunta il sole...

...vedremo questa notte...spero di avere le forze necessarie e non cedere.

...e domani dovremmo partire...la partenza è rimandata a dopo mangiato (non all'alba come previsto), così riusciamo a caricare la macchina con calma, partire, mangiare a Milano dai suoceri e avere un paio d'ore di autonomia di viaggio per il sonnellino del monello...
...io parto con una valanga di cose in testa, un carico di libri "impegnati" e poche aspettative (preferisco non farmele così quello che viene in + tanto meglio!)...

CI SI RISENTE TRA DIECI GIORNI!