mercoledì 30 marzo 2011

ripescato dal cestino per fare qualche cosa di buono!!!

Ieri passo da mia mamma e c'era a casa malato mio fratello minore, in vena di pulizie e sistemazioni. Scendo nel suo "loculo" o buco come lo chiama il monello e vedo che sta per buttare una tesserina per scaricare la musica da iTunes...mi dice non mi serve, forse è anche scaduta, la vuoi tu??  E io certo!! non ti preoccupare verifico io! Così ieri mi sono regalata questo:

E' molto vario e molto bello, è servito a qualche cosa e ho della nuova musica da sentirmi in ufficio!!

un pomeriggio al castello di Belgioioso


Sabato siamo andati a come al solito a Milano a trovare i nonni ma, vista la bella giornata, abbiamo fatto un giro al Castello di Belgioioso!! C'era una mostra mercato di artigiani con tanto di fabbri, impagliatori e artisti all'opera!! Il monello si è divertito nel parco (è molto carino ma potrebbero curarlo un po' meglio).


All'interno proseguiva una mostra mercato con cose bellisime!! (non ho potuto fotografare tutto...sigh)
Dalle borse fatte con il riciclo di vele dismesse, appendini e oggetti in legno, vetro, cinture, impagliatori di sedie, abiti...di tutto di più!!  Peccato non ci fosse molta gente , infatti gli espositori si lamentavano della male riuscita della manifestazione... un peccato veramente perchè c'erano cose bellissime!!

Una gentilissima ragazza mi ha anche spiegato come fare i quadretti di sabbia colorata, ovvero utilizzando vinavil diluito, e cospargendo la parte incollata a vari strati con colori differenti. La sabbia la colorava semplicemente con le tempere!!

Alla fine mi sono limitata ad un unico acquisto: una trottolina in legno x il monello!!

lunedì 28 marzo 2011

andiamo avanti!


grazie siete così care!!! oggi va molto meglio...fortunatamente ci ho dormito su bene! Il monello è un bimbo sveglio e voglio provare a parlarci...tanto con foto, libri e cartelloni! Così da rendere l'ora della nanna un piacere x tutti!!
Abbiamo cominciamo con questo cartollone sulla porta della sala, ben in vista a tutti!! Non abbiamo avuto grandi risultati, ora proverò a fargli vedere tante foto come un minialbum ad quando è piccolo.

In più grazie ai vostri consigli comprerò una bella tisanina (da fare in infusione, il latte Davide non lo beve) e un bel bicchiere nuovo!!

CIAO E GRAZIE!

domenica 27 marzo 2011

uffa, uffa, uffa....

Dopo la bellissima giornata di ieri (domani posterò il tutto) oggi un disastro!!! La mattina comincia bene, il monello ci ha dato una notte di tregua dopo una settimana da incubo ( forse quei secondi molari stanno spuntando...).
Tutta carica e su idea di mammasorriso prepariamo il purea per fare i numerotti di patate.
Metto tutto in forno, preparo anche la sogliola con pomodorini...ore 12.00 dico "è pronto" e il papi mi dice...sì ma io non ho fame! Il monello pasticcia un po e non mangia molto..delusione....
Vabbè dico, si mangerà poù tardi (con l'ora legale mi sono incasinata con gli orari)...certo, il tutto riscaldato non era come appena fatto...

Pranzo terminato il monello gioca, corre fa ill matto poi arriva l'ora del pisolino...e gli spiego che per fare il pisolino non seve la tetta, che ora la si fa solo la sera e un sacco di altre cose per convincero...ogni tanto sembra capire altre volte piange un po'...dopo mezz'ora arriva il papi che mi dice: " dai non farlo piangere!" così cadono tutti i miei buini propositi, gli do la tetta, il monello si addormenta in mezzo nano secondo e io sono furiosa!! Furiosa perchè credo che sia profondamente sbagliato dirgli di no e poi sì (questo in tutto). Furiosa perchè è inutile farlo piangere per mezz'ora per poi accontentarlo. Così, essendo già capitato un paio di volte) ora sa benissimo che piangendo otterrà la tetta...

Mia mamma dice che con l'estate e il cado gli passerà la voglia ma io ci credo poco...voi come avete fatto?? Accetto tutti i tipi di consigli!!!

venerdì 25 marzo 2011

due premi...GRAZIE!


Volevo ringraziare di cuore Simona e ƒëУ®¦k@  che mi hanno dato questo bellissimo premio!!
Lo giro a tutte voi mamme e non mamme blogger che tutti i giorni mi regalate un attimo di relax tra un lavoro e l'altro!!

un gioco di attenizione per bimbi dai 2 anni in su!

Venerdì mattina durante il nostro bel giretto a Lecco ho visto questo gioco, consiste nell'infilare dentro e fuori il nastrino "cucendo" l'animaletto.


mi è piaciuto subito, così dopo mesi di latitanza e avendo a disposizione una sagoma in legno compensato da 5 mm di un maialino (rimasta inutilizzata per un lavoro mai fatto),  l'ho forata con il trapano, l'ho colorata con acrilici, e ho preso una vecchia stringa legandola con un nodino sul retro del primo buco... ed ecco il nostro

MAIALINO DENTRO FUORI



non è rifinito benissimo perchè ho avuto la fretta di dipingerlo senza prima carteggiarlo bene (la carta vetrata era in garage e sarei dovuta uscire in pigiama alle 11 di sera sotto la pioggia battente)

se volete potete realizzarlo anche su cartone! Ecco per voi la sagoma del maialino, ovviamente da far colorare ai vostri bimbi!!

Baci
Vale

Con questo post partecipo al Linky Party by Topogina

26 marzo ore 20.30 - 21.30


Vi segnalo questa importante iniziativa!!! Tutti a lume di candela il 26 marzo dalle 20.30 alle 21.30 !!!

giovedì 24 marzo 2011

giochiamo a viaggiare...in Irlanda

Eccomi finalmente alla seconda puntata del nostro viaggio siamo in Irlanda!!

Avrei voluto preparare qualche buona ricettina ma...data la spiccata passione del Papi e ora anche del monello per l'hockey ho scoperto che in Irlanda viene praticato uno sport molto simile e molto più antico:
L'HURLING!

"Lo sport più amato in Irlanda è l'hurling. Si tratta di un gioco di origine antichissima. Probabilmente è il più antico gioco di squadra europeo. È stato portato in Irlanda dai Celti. Da alcune fonti scritte, sappiamo che il gioco aveva delle regole prestabilite già nell'VIII secolo. Ma dopo l'invasione dei Normanni, nel XII secolo, è stato proibito dalla corona inglese. Da allora ha sempre avuto un significato particolare per gli irlandesi ed è diventato un simbolo nazionale. Le sue regole sono state definite nel 1884.




L'hurling è simile all'hockey. Si gioca con una mazza ricurva, chiamata hurley o, in gaelico, camàn. La sfera da colpire si chiama sliothar. Il campo da gioco è lungo circa 137 metri e largo 82. I pali della porta sono simili a quelli usati nel rugby. La traversa è un po' più alta di quella di una porta da calcio. Le squadre sono composte da 15 giocatori ciascuna. I giocatori possono colpire la palla con la mazza a terra o in aria. Possono anche sollevarla con la mazza, prenderla e tenerla in mano, ma per non più di quattro passi. Una delle cose più difficili per i giocatori è correre con la palla in equilibrio sulla mazza. Il gol si ha quando si fa passare la sfera sopra la traversa o sotto la traversa e dentro la rete. Questo tipo di goal vale tre punti. La versione femminile dell'hurling si chiama camogie. " (http://www.irlanda.com/sport-gaelici.php)

Le regole le potete trovare qui! (http://mavaffanculp.blogspot.com/2008/12/hurling.html)

ed ecco papi e monello all'opera con una mazza e una porta non del tutto regolamentari!!!

lunedì 21 marzo 2011

un anticipo di primavera al Castello di Vezio

Venerdì di ponte, una splendida giornata...che si fa?? Si va a Lecco!! Ancora?? Sì ma con aggiunta del Castello di Vezio a Varenna! una meta che consiglio!!!

Chiaramente la mattina tappa obbligata a Lecco per dare da mangiare alle qua qua, poi pranzo al sacco e mentre il monello, pacifico, dormiva in macchina ci siamo avviati verso il Castello!!



E' arroccato in cima ad un paesino dalle vie strette e in salita...e poi che vista!!!

In più c'era il falconiere con falchi, poiana e barbagianni (il preferito del monello) che faceva una specie di esibizione. Vederli da vicino e poi volare a strapiombo sul lago era bellissimo!

C'erano fantasmi messi quà e là fatti con garze e gesso durante l'annuale rassegna nella quale i turisti diventano un calco vivente (se visitate il sito c'è scritto tutto).

L'ingresso è di 4 euro e all'interno c'è anche un piccolo museo sul LARIOSAURO, il dinosauto del lago!!
Volendo si può mangare anche lì!

carnevale - puntata 2

ecco la seconda puntata del carnevale...un po' in ritardo...una giornata fredda e grigia che i coriandoli e i colori hanno saputo rallegrare!!

martedì 15 marzo 2011

....

è tempo che mi rifiuto di guardare i TG ma con tutto quello che è successo in questi giorni immagini di dolore, tristezza e devastazione continuano a girarmi in testa...

Oltre a questo anche l'articolo letto qui sul fatto dei test nucleari peggiora la situazione...

una preghiera, un pensiero, serve poco.... ma ci proviamo lo stesso

mercoledì 2 marzo 2011

C'era una volta un dinosauro...mangia carote...

Ecco finalmente, è una settimana che cerco di sistemare foto e vari x questo post:

IL COSTUME PER CARNEVALE DEL MONELLO.

Il monello voleva travestirsi da carota, siccome  l'idea non mi entusiasmava molto, abbiamo deciso insieme che il costume sarebbe stato da DINOSAURO MANGIA CAROTE!!

Ed ecco le istuzioni x la realizzazione.

CARTAMODELLO:

Ho cercato per mari e monti ma non sono riuscita atrovare un cartamodello che mi piacesse. Così ho pescato un'idea qui e qualche idea su burda fashion.

E per realizzarlo ho fatto così:
Ho preso una tuta del monello, e ho tracciato il contorno su carta velina. Poi ho aggiunto, al disegno fatto, 1 cm per le cuciture. Ho tagliato le sagome e ho ottenuto questo.

RALIZZAZIONE:

Come tsssuto ho utilizzato una copertina ikea (costo 2,99 euro in saldo)

Occorre tagliare le seguenti sagome:
2 x per il cappuccio
4 x per il corpo
2 x per la coda

Per la cresta ho utilizzato del panno arancione che ho incollato con il vinavil (così si è irrigidito un po').

Aggiunta: per la cresta ho tagliato 4 strisce: 2 lunghe quanto il cappuccio e 2 lunghe quanto la coda.
Ho lasciato 2 cm di bordo nella parte bassa e poi ho tagliato le punte. Ho incollato le coppie uguali con il vinavil.
Ho cucito il tutto accoppiando prima la coda inserendo la cresta, poi il cappuccio inserendo la seconda parte di cresta. Poi la parte del copo latarale. Ho "chiuso" il fronte applicando una cerniera rossa e il retro con la coda. Poi ho applicato il cappuccio. Come ultima cosa ho fatto l'orlo ai polsini e ai pantaloni.

Aggiunta:

Cucire il Cappuccio: mettre la prima parte del cappuccio, la cresta più corta incollata precedentemente, con le punte rivolte verso l'internno, e la seconda parte del cappuccio. Fermare con gli spilli la parte curva del cappuccio e cucire. Fare un piccolo orlo nella parte frontale del cappuccio (è facoltativo perchè il pile non si sfilaccia). Rivoltare il cappuccio.

Cucire la coda: come per il cappuccio prendere la prima parte, mettere la cresta con le punte rivolte verso l'interno e la seconda parte della coda. Fermare il tutto con gli spilli e cucire. Rivoltare la coda.

Cucire il corpo: accoppiare le due sagome per formate il lato sinistro e cucire il profilo esterno escludendo le caviglie e i polsini. Fare lo stesso con le due sagone per la parte destra.
Per la parta frontale unire il lato destro e quello sinistro con una cerniera o del velcro.
Per la parte posteriore unire il lato destro con un lato lella coda e quello sinistro con l'altro lato della coda.
Prima di cucire fissate bene il tutto con degli spilli in modo da verificare che le parti siano state assemblate correttamente.

Applicare il cappuccio: cucire la parte bassa del cappuccio con il collo del corpo.
ed ecco il risultato!



Naturalmente non potevano mancare le carote!! Fatte con i resti di panno arancio e pile verde ed un pochino di imbottitura.



Ed ora il monello all'opera!! Per fortuna lo adora!! Se gli avesse fatto "ciao ciao" con la manina non ci sarebbe stato nulla da fare!!!

BACI! Vale

il costume lo trovate pubblicato anche qui: