martedì 2 agosto 2011

limiti e libertà

Quando siamo nel bosco tutto scorre più lento, tutto è tranquillo e di conseguenza più rilassato.
Ieri mattina abbiamo messo la macchina al parcheggione della partenza della strada che porta a "cà soldato" e abbiamo comnciato a guardarci intorno... i miei ricordi risalivano ad una grigliata con la classe per gli esami di 3° media (ciò vi data la cosa...)

Abbiamo passato un torrente per poi proseguire... e ci siamo ritrovati davanti un bellissimo stagnetto con tanto di ballatoia per osservare rane, salamandre, anatre, libellule...

Il monello ha fatto una grande raccolta di sassi da "regalare" alle rane e io mi sono divertita a fotografare tutto... durante le vacanze ritorneremo qui per poi raggiungere cà soldato e fare una bella merenda (se non ricodo male ci sono dei bei tavoloni e un prato grande!).


Ho notato che quando il monello passa la mattina nel bosco poi è più tranquillo e dorme meglio, probabilmente il fatto di poter fare da solo e di camminare, il fatto di essere io più tranquilla influsce molto sul suo umore.

Diciamo che bilancia il fatto di cercare di "dargli dei limiti", fargli capire quando si può essere più liberi e quando occorre risopettare delle regole!

Sembra una nostra fissa del momento ma penso che gli faccia molto meglio un giro nel bosco che rimanere a casa a rincorremi mentre io cerco di barcamenarmi tra biancheria, piatti e letti da rifare!
 (vi chiederete chi fa queste cose? bhè rimangono lì fino alla sera!).

Con questo post partecipo al Linky Party by Topogina

4 commenti:

  1. fai benissimo...a lasciar libero il tuo piccolo...dalle tue parti ci sono posti fantastici...i servizi son sempre lì e se li fai poi ricompaiono...quindi quando si può godere di aria aperta e relax meglio approfittare

    RispondiElimina
  2. NOi viviamo di passeggiate nel bosco!
    Mi hai fatto venir voglia di andarmi a fare un bel giretto!!

    RispondiElimina
  3. @ valeria: parole sante!

    @ Kemate: bene! è rigenerante varo?

    RispondiElimina
  4. quanto ero piccola e si giocava ancora sulla strada e poi tutti insieme raggiungevamo con la bicicletta i boschi dove costruivamo capanne e frecce, con il tuo post che bellissimi ricordi sono tornati nella tua mente

    RispondiElimina

Se ti va, lasciami un messaggio...grazie...e buona giornata!!!