martedì 8 febbraio 2011

il crollo...

lo sapevo...è troppo che vado avanti a dire no, ce la faccio, vado avanti...troppi sono stati i segnali di allarme che ho voluto ignorare: prima la dermatite, poi il virus, poi il raffereddore e la voce che non voleva tronare, poi le varie febbri che sono andate e venute... me la sono proprio andata a acercare!!

Ora sono a letto (menomale oggi 4° giorno di antibiotico va un po' meglio) ma nel week end ero uno straccio! A letto con 39 di febbre, male ovunque, sunusite batterica e tonsillite... ho perso 3 kg in 2 giorni.

E' stata dura cercare di spiegare al monello che non poteva ciucciare tutta la notte come sua abitudine, che la mamma non stava bene...certe volte sembrava capire, si girava, infilava la mano nel pigiama e si riaddormantava, altre volte scene tragiche con singhiozzi e lacrimoni...
...ecco non ce la faccio, non ho il polso di dire: da adesso basta non fai + tetta. So che dobbiamo abbandonare la cosa perchè il mio fisico ha detto basta, perchè ho bisogno di sonno e finchè ciuccia si sveglierà sempre molto la notte. Ma è dura metterlo in pratica, quando comincia a piangere così sto veramente male!

A vedermi sembro un fantasma, il medico mi ha prescritto un po' di esami da fare oltre ad un po' di riposo frozato!

Il monello al momento è in esilio dalla nonna, menomale che almeno ci va contento!!


Ora mi sto leggendo  fai la nanna senza lacrime...spero possa "illuminarmi" sull'abbandono della tetta!!



Vi abbraccio tutte!
Vale

8 commenti:

  1. Mi raccomando riguardati e buona lettura!
    Ti posso capire perché io ne ho avuti due di figli a breve distanza ( 21 mesi di differenza) e la notte se non si svegliava uno era il turno dell'altro.
    Ci vuole tanta pazienza!!!
    Ciao e a presto

    RispondiElimina
  2. coraggio...io ci sono passata da pochissimo e l'addio alla tetta è duro, ma arriva un punto che il nostro corpo dice bastaaaaaa!!!!!!
    Riposati e cerca di ritagliarti un pò di tempo per te...in bocca al lupo e un abbraccio!!!
    Viola

    RispondiElimina
  3. A volte si dà più di quanto si possa dare. Ora cerca di riposare più che puoi e soprattutto cerca tu per prima di vivere il distacco dalla tetta in modo sereno e tranquillo, spesso le cose partono proprio da noi mamme.

    RispondiElimina
  4. Forza...ce la puoi fare ricorda che il tuo bimbo ti sorprenderà...devi vivere prima tu,con serenità questo distacco...lui saprà adeguarsi e ti amerà ancora di più...un abbraccio

    RispondiElimina
  5. concordo con Lizzina..se tu sarai tranquilla lo sarà pure il tuo bimbo..non farti delle colpe..stai serena e riposati! ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  6. CIAO!!! prima di tutto GRAZIE!! per il sostegno...ora sto meglio, ma la tetta...è dura da abbandonare...sembrava che il latte stessendando via invece...miracolosamente sembra di no...quindi il monello non è troppo scoraggiato. Ora sto provando a spiegargli e gli sto facendo anche un libretto con le figure...speriamo...

    RispondiElimina
  7. come sai il libro lo consiglio a tutte.

    bacioni e benvenuta a Casa Lellella

    RispondiElimina

Se ti va, lasciami un messaggio...grazie...e buona giornata!!!